Pagine

martedì 11 febbraio 2014

Il lato B della natura

Siccome è il momento ed è una bella giornata (che sono rare) oggi abbiamo potato i salici.
Gli abbiamo dato una bella sfrondata nella speranza di essere riusciti nell'intento di un governo che ci darà molti rametti piccoli in futuro...
Speriamo.
Andiamo sempre un po' a naso ... in fondo siamo tutti e due cresciuti in città ... incrociamo le dita e tagliamo, ma non è una bella cosa da fare e neanche da dire.
Dovremmo studiare, chiedere ai vecchi del posto e fare tutte quelle belle ricerche che gli altri "trasferiti" descrivono come l'unico approccio buono e giusto all'apprendimento degli antichi mestieri.

Ma noi tendiamo alla cialtroneria, quindi, "incrociamo le dita e tagliamo".

Tuttosommato lo facciamo anche perché questa strada ci ha premiato sempre gli anni scorsi (mmmhhh, anche se il frutteto langue).
Per esempio: oggi abbiamo scoperto che le canne che abbiamo piantato la scorsa primavera proprio solo ficcandole nel terreno senza tanti complimenti SONO VIVE!
Le abbiamo credute morte fino ad adesso.
Pazienza, ci dicevamo, tanto era un esperimento, la prossima volta faremo più attenzione.... e invece... SONO VIVE!!!!! Non è incredibile?!?!?



Allora noi, testardi, ci riproviamo.
I rami dei salici tagliati li abbiamo piantati per fare un filare ... avremo c*** anche stavolta?



Intanto Tina osserva tutto dall'alto della sua spocchia di gatto....



Nessun commento:

Posta un commento